ELEZIONI:

MA TU COME LA PENSI ?

(18/04/2013) In queste ore molti mi chiedono quale è il mio pensiero e posizione in merito alle prossime elezioni.

 

Nonostante le voci, le numerose richieste e le varie teorie, ad oggi non sono presente in alcuna lista, in nessuno schieramento.  

 

Mi hanno chiamato ed ho parlato con molti esponenti politici di tutti gli schieramenti in quanto  la politica è comunicazione, dialogo e non divisione. Con questo ho sempre mantenuto coerentemente la mia posizione.

 

Una posizione fatta di idee, pensieri, opinioni e considerazioni.

 

Ringrazio tutti coloro che hanno riconosciuto il lavoro svolto e l'impegno profuso e anche coloro che viceversa questo impegno l'hanno considerato come qualcosa di negativo da soffocare.

 

Ringrazio tutti coloro che mi hanno chiesto di partecipare e di candidarmi con loro. Ringrazio anche coloro che da tempo non sento.

 

Il mio pensiero è sempre lo stesso di sempre, quello contenuto nel  libro "cambiare è possibile". E rileggendolo oggi, a distanza di un anno, non posso non sottoscrivere parola per parola, capitolo per capitolo.

 

Aggiungerei solo una frase: "I simboli svuotati di persone, passione, idee e competenze sono solo scatole vuote che una volta aperte, sono destinate a rilevare a tutti il nulla, trasformandosi così nel  simbolo indelebile di una dilagante delusione."

 

Se qualcuno ha preso un'altra strada lontana dal territorio, lontana dai cittadini, lontana dai problemi...  quel qualcuno è da cercare altrove.

 

Io proseguo sempre e solo su quella strada, l'unica che conosco, l'unica per cui vale la pena impegnarsi. 

 

Quello che serve ad Arese è un vero cambiamento e non uno spettacolo di Carnevale con relativi travestimenti.

 Scarica il libro in formato gratuito .pdf

 

 

 

PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2013 CLICCA QUI