LE INIZIATIVE E INTERVENTI NON SONO COLLEGATI AD ALCUN PARTITO, GRUPPO O CANDIDATO MA SOLO DIRETTI ALLA TUTELA DI ARESE

 

 

 

 

 

 

 DEFINITI GLI INTERVENTI COMPLEMENTARI NELL'AMBITO DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA

(30/05/2013) Definiti dal commissario Prefettizio gli ultimi dettagli degli obblighi assunti dall'operatore privato nell'ambito dell'ADP. E così in data 23/05/2013 è stato approvato:

1. DELIBERA COMMISSARIALE N. 120 DEL 23-05-2013 AD OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA ATTO DI IMPEGNO PER LA MESSA A DISPOSIZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI ARESE DI UN IMMOBILE COMMERCIALE ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO COMMERCIALE DA PARTE DELLA SOC. TEA S.P.A.   

Ecco qui un dettaglio di cosa prevede la delibera:

All'interno della galleria del centro commerciale sarà realizzata la nuova farmacia comunale...

inoltre, anche la misericordia e la guardia medica troverebbe posto all'interno del nuovo centro commerciale

Il tutto per una superficie di 200 mq. Spazi che non saranno concessi gratuitamente al Comune ma ad un costo di locazione pari a 75,00 Euro a Metro quadrato per ogni anno, oltre alle spese di gestione.

Un canone che è pari al 30% dell'attuale affitto che il comune corrisponde per la Farmacia di Via Vismara e che è di poco inferiore al valore locativo per l'affitto dei capannoni industriali nell'area Ex.alfa Romeo (euro 75,60 mq)

Del resto nell'atto unilaterale d'obbligo allegato all'adip (come aspetti positivi per il comune di Arese)  si parlava dell'obbligo da parte dell'operatore privato solo di "mettere a disposizione"... ma  non gratuitamente.

E se pensate che questa sarà l'unica sorpresa di quei documenti, state tranquilli.... a breve ne vedremo sicuramente delle belle.

Il tema delle farmacie comunali pare che negli ultimi tempi sia diventata un'esigenza di Arese. Infatti anche nella modifica del c.d. Piano sud ... viene prevista la cessione di un immobile per il trasferimento dell'attuale farmacia comunale (in questo caso pare che la cessione sia quantomeno gratuita per il comune di Arese).